Archivio mensile:luglio 2013

Da oggi cambiare la lavatrice conviene… grazie a Colavene

duoAmbient 2Una bella e soprattutto conveniente novità dal mondo degli elettrodomestici arriva da Colavene, azienda italiana che si occupa di produzione di mobili per la casa. Infatti, grazie agli incentivi fiscali 2013 validi per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici, da oggi si può finalmente cambiare lavatrice e riorganizzare l’angolo lavanderia con mobili e complementi, che oltre a nascondere l’elettrodomestico fungano da tavoli-stiro, lavatoio, stendi-biancheria ecc… Un’idea nata per sfruttare al meglio  l’opportunità creata recentemente dal Decreto Legge n. 63/2013 che scade a Dicembre 2013.
In soli 110 cm, ad esempio, è possibile installare la soluzione Duo con Stender, che comprende lavatoio con cestello per riporre i panni da lavare, vano per l’incasso della lavatrice e top con stendibiancheria. Se oltre alla lavatrice decidessimo di acquistare anche un’asciugatrice potremmo adottare una soluzione davvero particolare abbinando lo speciale lavatoio hi-tech Active Wash by Marc Sadler, per “massaggiare” il bucato a mano grazie a un sistema di bocchette automatiche.
È possibile beneficiare delle detrazioni fiscali per elettrodomestici solo acquistando una lavatrice in classe A+ o superiore. Il bonus deve essere richiesto dalla stessa persona che beneficia degli sgravi per la ristrutturazione edilizia.

Per informazioni: www.colavene.it

Cara riunione, tra me e te c’è la macchia di caffè…

3950490520_f29472555e_oAvete mai notato che quando avete una riunione importante è quasi matematico che acccada qualcosa di imprevisto (e non piacevole solitamente), come la sveglia che non ha suonato, il vostro vestito preferito tra le cose da lavare, le chiavi introvabiili perchè finite nell’intercapedine del divano, la metro con 15 minuti di ritardo, il traffico bloccato, il proprietario di casa che vi chiama quella mattina perchè i vicini si sono lamentati per il rumore della sera prima (ovviamente non prodotto da voi che alle 22 dormivate come ghiri), la pioggia (e l’ombrello a casa), etc…  Ma anche quando sembra che tutto si stia svolgendo perfettamente, come la mia mattinata di oggi, vi siete svegliati in orario, avete fatto una buona colazione inebriati dall’odore del caffè e delle pagine nuove del vostro giornale preferito, avete trovato il tailleur che dovevate indossare lì davanti a voi, come se si fosse sistemato da solo la sera prima pronto per essere indossato, siete arrivati puntuali, stranamente l’adattore del video proiettore funziona e magicamente si sente anche l’audio della presentazione, ecco che arriva LEI, IMPERTURBABILE e FIERA….. la MACCHIA DI CAFFE’ SUL PANTALONE BIANCO….

E subito da cavalieri senza macchia e senza paura, ci si trasforma in persone con la macchia e la paura…. che arrivino i clienti…. :)

Per fortuna c’è WashApp a dirci come eliminare l’insolente macchia di caffè, anche in ufficio…

Se potete andate al supermercato più vicino all’ufficio e comprate o acqua ossigenata a 12 volumi o glicerina in gocce o schiuma da barba o sapone smacchiante come quello di Marsiglia (o magari provate a cercate tra gli improbabili oggetti e prodotti che straripano dai cassetti dei vostri colleghi). Andate in bagno (questo almeno dovreste averlo in ufficio :) e, a seconda di quello che avete acquistato, procedete così:

  • o tamponate subito la macchia con acqua tiepida e qualche goccia di acqua ossigenata;
  • o tamponate subito la macchia con acqua tiepida e qualche goccia di glicerina;
  • o strofinate sulla macchia la schiuma da barba e risciacquate abbondantemente.

Spero poi abbiate un phon a muro per asciugare le mani.

Se vi siete sporcati con caffè espresso (senza latte), sarebbe comunque meglio trattare la macchia prima con acqua saponata tiepida.

Se, invece, sotto l’ufficio avete solo un fruttivendolo, potete provare a comprare un limone e strofinare la macchia con una fetta di limone e sale fino.

E se proprio non avete la possibilità di uscire e i vostri colleghi non hanno nessuno di questi preziosi alleati, perchè anche il collega maniaco delle precisione ha deciso di provare il look barba incolta, il fruttivendolo ha chiuso per ferie e il supermecato è fallito, potete provare solo con acqua minerale, una volta evaporata, la macchia, se siete fortunati, dovrebbe sparire, almeno sul cotone.

Questi rimedi dovrebbero servire per eliminare la macchia e tamponare il problema, una volta a casa, se ancora non perfettamente puliti, i capi bianchi possono essere candeggiati con candeggina delicata, mentre quelli colorati possono essere messi in ammollo con il latte e poi risciacquati con acqua tiepida.

E allora buona riunione e alla prossima mishap (o washapp?).

Electrolux: entro il 2014 previsioni al rialzo sulla domanda di elettrodomestici in Europa

Risultati trimestrali in linea con le attese e previsioni al rialzo sulla domanda di elettrodomestici in Europa entro il 2014, questi i dati comunicati da Electrolux.

L’azienda svedese ha chiuso il secondo trimestre con un Ebitda di 1,04 miliardi di corone svedesi (121 milioni di euro), in calo rispetto agli 1,11 miliardi dello stesso periodo del 2012 e in linea con la media delle stime raccolte da Reuters.

“L’incremento dei consumi di elettrodomestici in Nord America è ampiamente legato al rafforzamento del mercato immobiliare ed è destinato a durare”, ha affermato il CEO Keith McLoughlin in una nota. “Di conseguenza crediamo che la domanda negli Usa crescerà del 5-7% nel 2013. In Europa ci aspettiamo che la domanda rimbalzi e che questo, insieme alle misure che abbiamo adottato nella regione, porti a una ripresa degli utili”.

In avvio di seduta il titolo sale alla borsa di Stoccolma di oltre il 3%.

Ora il Gruppo svedese punta ai mercati emergenti.

Dall’accordo tra Sorgenia e Bosch nasce EcoDomestico!

1003423_171389886372544_1119381869_nSostenibilità, efficienza e trasparenza sono alla base del progetto EcoDomestico, nato dalla partnership tra Sorgenia e Bosch.

Sorgenia, infatti, dà la possibilità ai suoi clienti residenziali di scegliere un elettrodomestico ad alta efficienza energetica della linea Green Technology Inside firmata Bosch, con un unico importo mensile senza interessi. I clienti potrenno scegliere il loro elettrodomestico tra ben sedici modelli di frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici e asciugatrici e tutti rigorosamente a basso consumo. L’offerta include anche il ritiro gratuito dell’usato e l’estensione della garanzia del produttore a 3 anni.

La fornitura di energia elettrica, garantita interamente da fonti rinnovabili, avviene sulla base di un’offerta flat, definita per cinque diversi profili di consumo e per il primo anno il costo dell’elettricità è bloccato.

L’obiettivo di Sorgenia è quello di garantire ai propri clienti una bolletta semplice e trasparente e una soluzione alle esigenze quotidiane.

Gli elettrodomestici ad alta efficienza di Bosch per i clienti di Sorgenia: lavatrici e asciugatrici