Archivio mensile:ottobre 2014

Smart Aqualtis: da Indesit la lavatrice sostenibile!

smart aqualtis di IndesitPer lavare in modalità ecosostenibile basta una lavatrice di ultima generazione basata sui principi carine delle strategie di mitigazione dei cambiamenti climatici.

Pensate sia un progetto messo in pratica dalla NASA? Vi sbagliate, è il nuovo progetto dell’azienda italiana Indesit, che sta lavorando al prototipo della Smart Aqualtis, una lavatrice in grado di interagire con le Smart Grid, le reti di smistamento e distribuzione dell’energia elettrica.

La lavatrice Smart Aqualtis si basa su una grafica lineare e chiara, con un linguaggio software molto semplice per permettere una connessione diretta tra abitudini di lavaggio e impatto ambientale.

Con la nuova lavatrice il consumatore diventa protagonista attivo e partecipe nella scelta del tipo di energia da utilizzare per la sua casa, interagento con l’elettrodomestico.

La lavatrice Smart Aqualtis è praticamente in grado, attraverso il sistema “power matching”, di usare i diversi flussi di energia che convogliano nelle smart grid e provengono da diverse fonti energetica e di ricorrere alle energie rinnovabili ogni volta che queste risultino abbondanti e convenienti economicamente. Il display della lavatrice permette di visualizzare profili di costo nelle diverse fasce orarie e la tipologia di energia disponibile. In questo modo l’utente è libero di scegliere se fare il bucato o rimandarlo di qualche ora, così la bolletta si riduce notevolmente e l’impatto ambientale è bassissimo.

Con Smart Aqualtis è possibile anche programmare il lavaggio nelle fasce orarie in cui il meteo riporta la presenza del sole e, laddove il palazzo ne sia dotato, si può quindi ricorrere all’energia prodotta dai pannelli solari, in modalità totalmente green.

La lavatrice incamera informazioni relative alle fonti energetiche presenti, deducendole dalle smart grid, e le riporta al proprietario di casa, rendendolo così libero di fare scelte sostenibili ed economiche.

Il 40% dell’energia domestica finisce negli elettrodomestici (frigorifero, lavastoviglie, lavatrice, ferro da stiro, climatizzatori), perciò questo tipo di lavatrice punta a superare la distanza tra il consumatore e l’ambiente.

Queste invenzioni sono sinonimo di cambiamento. Il cambiamento del comportamento di un singolo diventa un bene comune e porta al cambiamento di un atteggiamento globale.

Arriva Wash Cycle Laundry, la prima lavanderia mobile!

WashCycleLaundryWash Cycle Laundry is top-notch. If you are looking for reliable and fast service… Wash Cycle Laundry is for you.” — Chris T.

Questo il motto che spinge ogni giorno decine di ciclisti a mettersi in sella alle loro biciclette con un’unica missione da compiere: ritirare i panni sporchi dei clienti e riportarli lindi e puliti in tempi da record.

Questa la geniale idea del giovane trentunenne statunitense Gabriel Mandujano che ha deciso di dar vita alla prima Wash Cycle Laundry, un servizio di lavanderia a domicilio con ritiro e riconsegna in bicicletta. Che dire… Una trovata unica, ecologica, sostenibile, mobile e solidale, in linea con l’esigenza dei consumatori, che hanno ormai vite sempre più frenetiche, e con la volontà di rispettare l’ambiente.

Wash Cycle LaundryWash Cycle Laundry funziona in modo semplicissimo: basta prenotare il ritiro via internet o per telefono, indicare il giorno in cui si desidera ricevere i propri abiti puliti, segnalare il luogo segreto dove verranno lasciati i vestiti (basterà anche semplicemente lasciarli al portiere del proprio palazzo). I ciclisti passeranno per il ritiro, li laveranno e li riporteranno “lindi e puliti” in meno di 24h. Un servizio utile e celere 😉

La Wash Cycle Laundry, la nuovissima lavanderia mobile, sta ottenendo un grande successo e  sta iniziando a diffondersi in larga scala. Gabriel è già in contatto con ospedali, enti, college e Università per far sì che sempre più persone capiscano l’importanza di questi servizi per risparmiare e salvagurdare il nostro amato (ma NON SEMPRE rispettato) ambiente.

Le bici-lavanderie sembrano essere un’ottima soluzione anche per le famiglie, infatti, consentono di risparmiare carburante, acqua ed energia. Inoltre, sempre per rispettare il pianeta, i vestiti subiscono un lavaggio total green, con detersivi ecologici ed ipoallergenici, macchine ad alta efficienza e un processo di pulitura a secco organico privo di sostanze chimiche, inoltre, vengono consegnati in shopping bags riutilizzabili.

Wash Cycle Laundry è stata fondata nel 2010 in una lavanderia del West Philadelphia con poco una sola bicicletta e un solo trailer, oggi il servizio può contare su oltre 40 dipendenti che operano in sei lavanderie con migliaia di chili di carico da consegnare ogni giorno in tutta Washington, DC, Philadelphia e Austin. La squadra è composta da un mix di lavanderie, operatori del settore sanitario ed ex professionisti no-profit, che cercano un modo per fare la differenza

Ed ecco gli angeli del pulito: http://washcyclelaundry.com/team.html

Come commentano i primi consumatori? Semplice: “What I’ve been waiting for all my life.