Archivio mensile:febbraio 2015

Come pulite il vostro materasso?

Pulire il materasso con prodotti ecologici e low cost.

materassoDa qualche giorno ho preso casa in affitto, il che ha comportato una decina di giorni di grandi pulizie (bagni, tapparelle, mobili, pavimenti… tutto). Avendo trasportato il materasso da una casa all’altra con un camion, avevo necessità di pulirlo e disinfettarlo per bene, anche perchè la polvere spesso mi crea reazioni allergiche alla pelle.

Come fare per pulirlo in modo perfetto senza spese eccessive in prodotti costosi e soprattutto nocivi per la salute? Ricorrendo all’enorme patrimonio che spesso abbiamo in casa, senza conoscerne tutti gli utilizzi.

Bicarbonato di sodio: Una soluzione efficace è rappresentata dal bicarbonato. Basta cospargere il materasso con del bicarbonato in polvere, lasciare che agisca per un giorno intero e poi spazzolarlo per bene con un battipanni. Uccide gli acari della polvere e ne evita la ricomparsa.

Thè: Il thè lo bevete e basta? Sbagliato. Oltre ad essere un’ottima bevanda contro i radicali liberi che ringiovanisce e lenisce molti malanni, può essere utile per la pulizia e la disinfezione. E’ necessario prendere qualche bustina, inserirla in acqua e spruzzare il thè sulla superficie del materasso per uccidere germi e batteri. Lasciar asciugare il materasso al sole per eliminare l’umidità.

Aceto e limone: Sono ottimi alleati e sono utilissimi contro le macchie più ostinate. Basta inserire in uno spruzzino un terzo di succo di limone e mezzo bicchiere di acqua per creare un ottimo spray contro gli acari del materasso.

Chi di voi ha un bambino in casa molto probabilmente avrà il tea tree oil, anche questo molto utile contro le allergie e come igienizzante.

Oltre ai prodotti però è molto utile lasciar respirare il materasso, mettendolo ad asciugare al sole o passando la vaporella su tutta la superficie, lavandolo con il vapore.

Ogni due settimane è poi necessario comunque lavare a 60 o a 90 gradi a seconda del colore, del tessuto e della delicatezza, coprirete, coprimaterasso, lenzuola e federe.

Per piumoni e coperte? http://washapp.it/come-lavare-piumoni-e-coperte/

Dolfi, la prima lavabiancheria a ultrasuoni!

Nasce Dolfi la prima lavabiancheria a ultrasuoni pensata per scapoli e viaggiatori.

DolfiDolfi è uno strumento rivoluzionario che lava i vestiti senza rovinarli, senza strofinarli e pensate un pò senza accendere la lavatrice. Dolfi è un accessorio studiato per il bucato, in grado di lavare i panni con gli ultrasuoni, Dolfi occupa poco spazio in valigia ed è ecologico perchè consuma pochissima energia elettrica.

Dolfi è protagonista di una campagna sulla famosa piattaforma di crowdfunding Indiegogo. Oggi il simpatico accessorio ha già raccolto 181.140 dollari di finanziamenti, il 181% della cifra richiesta. Tra 25 giorni finirà la campagna.

Le piccole dimensioni di 82 x 64 x 30 mm. consentono comunque di lavare ogni tipo di indumento, utilizzando la tecnologia ad ultrasuoni per rimuovere sporco e cattivi odori.

Come si utilizza? E’ necessario immergere i vestiti sporchi in un lavandino o in una bacinella colma d’acqua e detersivo, immergendo anche Dolfi che provvederà a disinfettare i capi e ad eliminare ogni macchia. Dopo circa 40 minuti i capi saranno completamente puliti grazie alle onde ultrasoniche. Al termine basterà risciacquarli.

Il risparmio energetico? Consumo 80 volte inferiore rispetto a quello di una normale lavatrice e assoluto silenzio, quindi senza più alcun inquinamento acustico e lamentele dei vicini.

Con Dolfi non bisogna più stare attenti alle fasce orarie più adatte al lavaggio, nè ai giorni più indicati, perchè i consumi saranno ridotti in ogni momento.

Inoltre, lo strumento è di facile utilizzo e facile trasporto, adatto, quindi, a tutti coloro che hanno problemi con la #lavatrice o che per lavoro sono costretti a partire molto spesso.

Limiti? Si possono lavare al massimo 2 kg. alla volta e non è possibile igienizzare capi come lenzuola, tende, piumoni e asciugamani molto grandi.

Costo? Ancora da definire, ma sarà alla portata di tutte le tasche e ne saranno realizzati diversi modelli con ulteriori accessori e funzionalità.

Di seguito un video che mostra il funzionamento:


Dolfi – Next Gen Washing Device di TomsHardwareIT

Dolfi