Cambiare elettrodomestici fa risparmiare 400 euro sulla bolletta!

risparmiare sulla bollettaSpesso ci lamentiamo per la bolletta salata, ma questo può dipendere anche dai nostri elettrodomestici obsoleti. Ecco quali investimenti conviene fare per l’ambiente e per il portafoglio…

Facile.it  ha reso noti i risultati di un’indagine sui consumi, secondo la quale cambiare gli elettrodomestici di vecchia generazione con quelli di classe A, può portare alle famiglie un risparmio di circa 400 euro all’anno (non male in tempi di crisi economica) sulla bolletta. Basta sostituire i vecchi apparecchi domestici con quelli di ultima generazione appartenenti alla classe energetica migliore.

Facile.it ha analizzato il consumo annuo medio degli elettrodomestici più diffusi nelle case degli italiani. Essendo un popolo dedito alle tradizioni e alla buona tavola, circa 100 euro dei 400 euro arrivano dalla cucina.

Ipotizzando che in media gli italiani posseggano elettrodomestici prevalentemente appartenenti alla classe B, cambiando il frigorifero con uno di classe A+, risparmierebbero circa 32 euro, che si potrebbero sommare ai 19 euro ottenuti cambiando la lavastoviglie con una in classe A+ e ai 18 euro del forno elettrico.

“Nella sostituzione degli elettrodomestici spesso ci si fa scoraggiare dal prezzo del nuovo o anche dal fatto che, semplicemente, quelli che abbiamo in casa funzionino ancora bene – ha dichiarato Paolo Rohr, responsabile della business unit Energia di www.facile.it ma quello che non valutiamo correttamente è il costo nascosto di questi strumenti. Oggi, approfittando anche degli incentivi governativi, sostituire i vecchi elettrodomestici con altri in una classe energetica migliore può essere di grande aiuto all’economia delle famiglie”.

Dopo gli apparecchi della cucina, il secondo elettrodomestico più utilizzato è il televisore, che, nelle case degli italiani, mediamente resta acceso per circa 1500 ore in un anno. Basterebbe sostituire l’apparecchio a tubo catodico con uno a LED di pari dimensioni, per dimezzare il consumo di kw e risparmiare circa 35 euro sulla bolletta.

Lo stesso vale per la nostra amica lavatrice: ipotizzando solo due cicli di lavaggio a settimana,  acquistando un apparecchio di classe A+, la bolletta si aggirerebbe sui 14 euro circa la mese (ovviamente più sono i cicli di lavaggio più aumenta il consumo di energia).

Se invece di elettrodomestici li comprassimo di Classe A++, i consumi si ridurrebbero ancora di un terzo, cioè circa 118 euro in meno sulla bolletta.

Infine basterebbe cambiare 14 lampadine (a ridotto consumo), di cui 6 ad alto numero di ore di utilizzo e 8 a utilizzo medio o basso, per risparmiare ben 190 euro.

E allora cosa aspettate? E’ pur vero che si tratta di fare degli investimenti su nuove apparecchiature, ma il costo degli elettrodomestici di classe A++, viene poi ammortizzato nel tempo grazie ai risparmi ottenuti, alla riduzione dei consumi e alla riduzione delle emissioni di CO2, che contribuisce al benessere ambientale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *