Decreto Ecobonus: ora è legge…

Il Decreto Ecobonus è diventato legge. Chi ha diritto agli incentivi statali su acquisti e ristrutturazioni?

decreto ecobonus - incentivi stataliInnanzitutto, bentornati a tutti dalle ferie…

Il 03 agosto scorso il decreto ecobonus è diventato legge e sono state introdotte diverse importanti novità che riguardano elettrodomestici, interventi antisismici e caldaie a pompa di calore.

Pochi giorni fa, infatti, la Confedilizia, la Confederazione dei proprietari edilizi, ha stilato un vademecum, utile per destreggiarsi tra novità, percentuali e “tetti” previsti nel decreto, in attesa che venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Ristrutturazioni (detrazione Irpef). Per le singole unità immobiliari residenziali: interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia; per le parti comuni di edifici residenziali: interventi di manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia; realizzazione di autorimesse o posti auto pertinenziali, eliminazione di barriere architettoniche, bonifica dall’amianto, opere per evitare infortuni domestici, interventi per prevenire atti illeciti, cablatura edifici etc. L’importo massimo della spesa su cui calcolare la detrazione è, fino al 31 dicembre, 96.000 euro; dal primo gennaio scende a 48.000 euro. La misura delle detrazione (dall’imposta lorda) è per il 2013 al 50%, per il 2014 al 36%.

Mobili e grandi elettrodomestici (detrazione Irpef). Per acquisto di mobili e di “grandi elettrodomestici” (per esempio frigoriferi, lavatrici e lavastoviglie) di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), per apparecchiature per le quali sia prevista l’etichetta energetica, “finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione”, l’importo massimo della spesa su cui calcolare la detrazione è fino alle fine del 2013 pari a 10mila euro. La misura della detrazione (dall’imposta lorda) è del 50%.

Risparmio energetico (detrazione Irpef/Ires). Per interventi finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici l’importo massimo della spesa su cui calcolare la detrazione per tutto l’anno è di 100.000 euro; per interventi riguardanti pareti, finestre (compresi gli infissi) su edifici esistenti è di 60.000 euro; per installazione di pannelli solari è di 60.000 euro; per sostituzione di impianti di climatizzazione invernale è di 30.000 euro; dal primo gennaio del 2014 diventano di 48.000 euro per tutte le tipologie di intervento; la misura della detrazione (dall’imposta lorda) è al 65% fino al 31.12.2013; al 36% da gennaio.

Interventi antisismici (detrazione Irpef)
. Per specifici interventi su edifici (adibiti ad abitazione principale o ad attività produttive) ricadenti nelle zone sismiche ad alta pericolosità, l’importo massimo della spesa su cui calcolare la detrazione è 96mila euro per tutto il 2013; 48mila euro per l’anno prossimo. La misura della detrazione (dall’imposta lorda) è al 65% per quest’anno, al 36% per il prossimo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *