La cara vecchia lavatrice dove la butto?

lavatrice abbandonataLavatrici ed elettrodomestici lasciati accanto ai cassonetti, spesso assistiamo all’abbandono selvaggio degli apparecchi. Ma in realtà dove si dovrebbero buttare?

Lavatrici ed elettrodomestici abbandonate accanto ai cassonetti, spesso assistiamo all’abbandono selvaggio degli apparecchi. Ma in realtà dove si dovrebbero buttare?

Mi ricollego alla notizia della foto postata dall’Assessore all’Ambiente del Municipio XIV Ivan Errani sulla sua pagina facebook, che ritrae una lavatrice abbandonata accanto ad un cassonetto, per trattare un argomento importante: l’abbondono selvaggio dei rifiuti per strada.

I cittadini non sembrano essere particolarmente sensibili al tema, infatti, nelle nostre città purtroppo è davvero facile imbattersi in grossi elettrodomestici, come frigoriferi e lavatrici, abbandonati per strada, quando invece andrebbero conferiti presso le apposite isole ecologiche.

Comportamenti incivili di queto tipo non solo contribuiscono ad aumentare l’inquinamento ambientale, ma costringono i Comuni a sostenere elevate spese per lo smaltimento. Inoltre, molti di questi grandi elettrodomestici contengono elementi altamente inquinanti, che mettono a rischio la salute di tutta la cittadinanza.

Vediamo nel dettaglio come andrebbero smaltiti:

GRANDI ELETTRODOMESTICI

1) Al momento dell’acquisto, è possibile richiedere direttamente al negoziante il ritiro gratuito del vecchio apparecchio;

2) richiedere all’Ente preposto per lo smaltimento dei rifiuti nella propria città il ritiro gratuito;

3) consegnare personalmente l’elettrodomestico presso l’isola ecologica.

ELETTRODOMESTICI DI PICCOLA DIMENSIONE

Anche i piccoli elettrodomestici come tostapane, frullatore, robot da cucina, etc, non vanno depositati nel cassonetto, perchè in questo modo non possono essere smaltiti. Al contrario, il corretto conferimento di questi oggetti consente il recupero di materiali che possono essere riciclati e riutilizzati, garantendo importanti risparmi sia in termini economici che ambientali.

Ecodom,  è il Consorzio italiano per la gestione dei Raee (Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), che che si occupa del corretto smaltimento di questi rifiuti che, in effetti, possono rappresentare una vera ricchezza per il Paese.

Basti sapere che dallo smaltimento di un solo frigorifero è possibile recuperare fino a circa 28 kg di ferro, 6 kg di plastica e oltre 3 kg tra rame e alluminio.

Alcune pratiche possono garantire un futuro migliore al Pianeta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *