Sbiancare è un’arte: eccone i segreti naturali

Sbiancare è una vecchia tradizione che si tramanda di famiglia in famiglia ed esistono tante modalità per farlo… scegli con noi quella che preferisci…

Nei giorni di fine inverno, quando vedi balenare i primi raggi di sole primaverile, inizi già a sentire l’esigenza di riempire di freschezza e profumi la tua casa. Non possiamo proprio immaginarci una bella rinfrescata delle mura domestiche senza togliere polvere e grigiore. Poi mentre sei piena di energie, ti volti dalla finestra piena di sole e l’occhio ti cade irrimediabilmente sulla prima eredità del freddo inverno: le tende ingiallite.

Sbiancare la tenda

Sbiancare le tende per rivivere la tua casa

Niente panico, non abbattiamoci, ma con molta semplicità possiamo sbiancare e lavare con metodi naturali le tende, ma anche altri capi ingialliti dal tempo o dai lavaggi sbagliati. Per sbiancare e far ritrovare il candore alle nostre tende esistono tantissimi modi, il primo è proprio un rimedio usato dalle nostre nonne che dopo averle lavate con il detersivo, le lasciavano a bagno in acqua calda, in cui però scioglievano una bustina di lievito in polvere.

Un altro rimedio naturale per sbiancare le nostre tende ingiallite è quello di approfittare del nostro amico sole primaverile, quindi dopo aver lavato le tende con sapone di marsiglia, lasciatele in ammollo in una bacinella coperta, e lasciare che il sole attivi il processo di sbiancamento. Altrimenti se non volete lasciare le tende in bacinella, basta fare in lavatrice un lavaggio senza centrifuga (a 40° per i capi delicati, 50°/60° per quelli resistenti) e aggiungere 10 cucchiai di acqua ossigenata o 5 di precarbonato e poi lavarle con il detersivo per bucato.

Infine un altro modo è sbancare il limone, che è un altro nostro alleato naturale. Dopo aver messo in ammollo le tende in una bacinella in acqua tiepida, aggiungere 2 cucchiai di sapone di marsiglia grattugiato, 2 cucchiai di bicarbonato, ½ limone spremuto ed amalgamarli insieme facendo sì che i tessuti ne siano impregnati. Lasciarlo in ammollo e poi risciacquare abbondantemente.

Se avete poco tempo per sbiancare le tende, potreste invece mettere insieme al detersivo in lavatrice 5 cucchiai di precarbonato  o cinque cucchiai di acqua ossigenata da 40V (quella usa per al cosmesi), non c’è bisogno di usare candeggina, perché altrimenti ingiallireste i capi ed il cotone alla lunga si strapperebbe perché indebolito da questa sostanza.

Sbancare le tende

La tenda sbiancata ti fa sentire il profumo di pulito in tutta casa

Capita spesso di avere capi di biancheria ingrigiti  e quindi per farlo sbiancare lo si lascia bollire, come i vecchi tempi, in una pentola con il detersivo in polvere, dopo averlo lasciato bollire, si fa raffreddare il capo e poi lo si lava con gli altri in lavatrice.

Infine per i capi di lana, basta immergerli in acqua e candeggina oppure lasciarla in ammollo con succo di limone per un giorno intero ed aggiungere l’acqua ossigenata ( un cucchiaio ogni due litri di acqua) e poi risciacquare a fondo per eliminare ogni residuo. In conclusione, è possibile sbiancare i capi di lino bianco ad alte temperature con bicarbonato e candeggina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *